Ubuntu 8.04 – Prime impressioni

Alla fine sono passato ad hardy heron, innanzitutto pensavo di aggiornare in maniera semplice ed indolore, e cioè usando “update-manager -d” [1], scaricando ed installando automaticamente tutti gli aggiornamenti e ritrovandomi alla fine con la 8.04 bella ed installata.

Aggiornamenti “automatici”
Invece così non è stato, update-manager si bloccava per un bel po’, e riprovando non è cambiato nulla, ho dovuto “aggiornare a manina”, modificare sources.list (sostituendo tutte le occorrenze di gusty con hardy), eseguire apt-get update ed infine apt-get dist-upgrade, alla fine dell’aggiornamento ha avuto qualche problema ad avviarsi (credo dovuto al kernel 386), e una volta avviato con la configurazione di X (la risoluzione era impostata a 640×480 o comunque a qualcosa di basso, e il driver usato mi pare fosse sbagliato), ma in qualche modo sono riuscito a risolvere.

Broadcom B43 Firmware
Sempre a proposito di driver, ho dovuto di nuovo fare in modo di utilizzare il driver nvidia, e la wireless (broadcom b43) non funzionava più, da “resticted manager” anche spuntando la casella abilitato e riavviando non cambiava niente, mentre con gutsy automaticamente ero stato in grado di scaricare il firmware questa volta non è andata così, non so il perchè, ma comunque resta il fatto che ho dovuto usare fwcutter per estrarre il firmware e copiarlo a mano in /lib/firmware, non proprio un operazione da “essere umano”. [2]

Prestazioni
Ovviamente speravo in un miglioramento in quanto a performance, non so ma ho l’impressione che usi meno memoria, questa è solo un impressione e quindi potrei sbagliarmi, inoltre dipende molto dai programmi in uso, comunque usare meno memoria non vuol dire necessariamente essere più veloce, ma fino ad ora non è arrivato in quelle situazioni dove si fa un uso pesante della swap rallentando il tutto.

Per quanto riguarda l’avvio: LENTISSIMO! Gutsy s’avviava in circa 50 secondi, Hardy in quasi 2 MINUTI, in pratica è uno stress, chissà se un giorno avremo un ubuntu che si avvia in 10/15 secondi. Comunque credo che la poca “velocità” d’avvio sia dovuta ai molti warning, e informazioni di debug che si vedono in fase di boot, quindi la situazione potrebbe cambiare drasticamente al rilascio della 8.04, o almeno io lo spero…

Seahorse rocks!
Una delle cose che mi ha colpito di più è l’integrazione di seahorse, il gestore delle chiavi di cifratura, è un frontend per GPG, gestisce anche le password. Non so, mi ha colpito, è molto integrato in GNOME e rende le cose molto semplici.

Conclusione
Ancora non ho usato a fondo questa nuova versione, queste sono solo le mie prime impressioni, sicuramente molto è cambiato, sopratutto sono disponibili versioni più recenti e migliorate dei programmi. Comunque si tratta di una beta, da quì al rilascio molti problemi saranno risolti, questa 8.04 è già comunque abbastanza usabile.

[1] – L’opzione -d è necessaria in quanto la versione 8.04 non è ancora stata rilasciata ed è una versione beta, in questo modo update-manager visualizzerà la possibilità di passare ad una versione di sviluppo.

[2] – Bug #202567 – Restricted manager in hardy fails to install correct firmware b43-fwcutter – solution

{lang: 'it'}


Puoi seguire le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.
Puoi anche lasciare un commento, o creare un trackback dal tuo sito.

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo, di' la tua!


Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*