Feeds, aggregatori, produttività e…Google Reader!

I feed RSS/Atom si sa, sono una risorsa preziosa se si vuole che le notizie che ci interessano arrivino direttamente a noi piuttosto che perdere tempo per cercarle. Ma quale aggregatore usare?

Soluzione 1: Applicazione classica

OK ci sono alcune applicazioni valide, ad esempio io di recente ho provato ad usare calibre, devo anche dire che ha alcune caratteristiche interessanti.

Il problema è che è un programma pensato sopratutto per la gestione di eBook. L’idea di fare come delle “istantanee” periodiche delle fonti significa ritrovarsi sommersi da questi snapshot. La cosa è un po’ stressante e di certo l’interfaccia del programma non aiuta.

Contro: Al di là dello specifico esempio di calibre resta un problema di fondo: comunque spessimo si finisce sul sito d’origine della notizia quindi comunque si utilizza anche un browser.
Pro: Il lato positivo di questa soluzione è che potrete consultare le vostre notizie anche senza una connessione ad internet nella maggior parte dei casi.

Soluzione 2: Browser web

La soluzione più grezza è quella di utilizzare i preferiti del vostro browser, alcuni browser invece hanno un lettore di feed integrato.

Ho provato ad usare quello di Firefox ma non ci sono molti vantaggi rispetto all’utilizzare direttamente i preferiti.

Questo non è necessariamente un difetto, un browser non è un aggregatore di notizie, anche se uno integrato degno di questo nome sarebbe comodo (comunque esistono estensioni per Firefox scritte per questo).

Contro: Sarete costretti ad usare pesantemente il menu dei segnalibri, ed esiste il rischio tangibile di diventare dei bestemmiatori incalliti.
Pro: Se riuscite ad usarlo potrete andare in giro a vantarvene e le donne penseranno che siete proprio fighi!

Soluzione 3: Google Reader

Google Reader è un aggregatore di notizie, un applicazione web per la precisione, anzi, una signora applicazione web. Ne avevo sentito parlare ma solo provandolo per qualche ora ho potuto capire quanto può essere utile.

Innanzitutto è un applicazione web e quindi passare da Google Reader ad una delle notizie che si sta leggendo è un operazione indolore.

Una cosa che mi ha colpito molto e che me ne ha fatto innamorare e la possibilità di usare la tastiera, non parlo solo di usarla per operazioni più semplici:

  • con J/K si passa rispettivamente all’articolo successivo ed a quello precedente
  • con O si apre/chiude l’articolo per vedere/nascondere il testo
  • premendo il tasto V si aprirà la notizia nel sito d’origine
  • con T si può taggare la notizia. Per vedere le notizie con una specifica etichetta si dovranno premere in sequenza G e T e poi scrivere il nome del tag (la G sta per go mentre la T per tag).
  • con S si marca come speciale una notizia. Per vedere le notizie speciali si può premere in successione G e poi S (la S sta per special)
  • Per la lista completa delle scorciatoie potete premere ?.

Infine un’altra cosa estremamente interessante è la possibilità di condividere le notizie che secondo noi vale la pena di consigliare con molta semplicità. La cosa che trovo interessante è che queste notizie vanno a confluire tutte in un proprio canale di notizie condivise, ad esempio questo è il mio (lo trovate anche qui a lato sotto “Articoli consigliati”) e che è possibile aggiungere delle note. Insomma un modo veloce per segnalare articoli interessanti.

Contro: Applicazione web chiusa (o mi sbaglio?)
Pro: Gli standard web in tutto il loro splendore, AJAX a volontà, utilizzo di scorciatoie da tastiera che rendono le cose molto veloci, possibilità di creare un proprio canale di notizie interessanti senza dover mettere su un blog, produttività assicurata!

Bonus Point: Readability e Adblock plus

Se a questo punto volete raggiungere il nirvana allora vi consiglio di utilizzare:

  • Readability – Permette di aumentare la leggibilità del testo e di eliminare il superfluo. Potete scegliere le impostanzio sul sito e poi aggiungere il bookmarklet ai vostri preferiti, fatto questo quando siete su una pagina e volete usare readability basterà scegliere questo preferito. Esiste anche come estensione per Firefox (e forse altri browser).
  • Adblock Plus – Questa estensione invece blocca la pubblicità facendovi risparmiare banda ed evitare distrazioni (potete però disabilitarla per alcuni siti che volete supportare tramite la pubblicità)

Conclusioni

L’articolo finisce qui, queste sono alcune delle considerazioni e delle esperienze che ho fatto per cercare di contrastare l’information overload che ormai impazza.

Voi cosa ne pensate? Sono veramente curioso di capire quali sono le vostre abitudini e come vi tenete aggiornati senza perdere ore e/o stressarvi, avete qualche consiglio da darmi?


Puoi seguire le risposte a questo articolo tramite il feed RSS 2.0.
Puoi anche lasciare un commento, o creare un trackback dal tuo sito.

22 Risposte a “Feeds, aggregatori, produttività e…Google Reader!”


  • Commento di

    Complimenti per il post, era da tempo avrei voluto leggere un post come questo, infatti prima o poi lo scriverò. Personalmente anch’io uso Google Reader abbinato ad Adblock Plus con Better GReader https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/6424/?src=api che ti permette di varie funzionalità di lettura

  • Commento di

    Io uso http://www.netvibes.com da molti anni, ma ultimamente mi piace sempre meno. Purtroppo non ho il tempo di cercare un’alternativa, Google Reader quando l’ho provato non mi è piaciuto. Spero che un giorno si possano impostare dei filtri (in base all’argomento trattato) in modo da ridurre l’information overload di cui parli proveniente dalle fonti di notizie (persone, siti) che scegliamo di seguire. Ciao.

    • Commento di

      Fammi capire: cosa intendi per filtri?

      • Commento di

        Credo che Antonio si riferisca a dei filtri di ricerca da impostare per filtrare gli articoli contenenti determinate parole chiave. Li usavo su Liferea qualche anno fa e sono molto comodi, specie se si vuole seguire i cosidetti planet.

        @Antonio in effetti è stata una delle prime cose che ho cercato anch’io :P.

    • Commento di

      Prova ad usare questi due tool
      yahoo pipes, permette di filtrare una sorgente rss eliminando contenuti tramite parole chiave, o lasciando passare solo determinate keywords

      post rank plugin che evidenzia le notizie più popolari

      ciao!

  • Commento di

    hehe Google Reader è veramento ottimo, oltretutto è integrato con gli altri tools di google, ho cliccato sul bottone follow dei tuoi contenuti… in teoria vorrei anche aggiungerti come utente ma non c’e’ niente nella pagina del tuo profilo -> http://www.google.com/profiles/xoen.gnu -_-

    ciao

    ps
    anche io volevo fare un articolo su google reader e anche su feedburner… pero’ più avanti magari quando lo faccio ti trackbackko! :-D

    • Commento di

      @evilripper si, tienici informati e complimenti a te e anche xoen per i post davvero interessanti e utili vi sto già seguendo!

    • Commento di

      Copione! Scherzo :P!

      Comunque si fin ora mi sto trovando molto bene con Google Reader, mi sta facendo risparmiare tempo e adoro la funzione di condivisione (potete vedere gli articoli che consiglio nella home o direttamente qui).

      Comunque ho visto che mi segui, non so però di che altri servizi parlavi.

      • Commento di

        cioe’ nel mio profilo http://snipurl.com/123sn4 [www_google_com] di google/buzz/reader ci ho agganciato per esempio il blog, twitter e flickr(ci si puo’ mettere qualsiasi cosa che abbia feed credo) e la roba rimbalza tutta su buzz che è un gran calderone… pero’ poi dovrebbe venire tracciato anche dal motore di ricerca web o almeno credo. :-D

  • Commento di

    Aldo, intendo qualcosa di semanticamente più forte di una parola chiave e magari non necessariamente scelto escplicitamente dall’utente, ma generato dall’interesse mostrato per un dato argomento.

    • Commento di

      > magari non necessariamente scelto
      > escplicitamente dall’utente

      Già, anche secondo me questo è il futuro, cioè i filtri bayesiano utilizzati non soltanto per i filtri anti-SPAM.

      Credo che in qualche modo sia quello che cerchi di fare Google Reader con i cosidetti “Elementi consigliati”, se il sistema si è sbagliato si può marcare l’elemento come “non interessante” (mentre di contro si possono marcare gli articoli presi via feed come “interessanti”). In questo modo è possibile addestrare il sistema a capire quali sono le notizie che ti interessano…

      …o almeno credo perchè uso Google Reader solo da pochi giorni quindi non saprei quanto questi risultati sono attinenti. La interessa molto anche a me e ti farò sapere, sarebbe stupendo se funzionasse.

      • Commento di

        > Già, anche secondo me questo è il futuro [...]

        Vedi anche la recente introduzione della “posta prioritaria” in GMail…

        Ah oggi Google dovrebbe fare un annuncio importante, chissà cos’è…

        • Commento di

          ma alla fine si è capito cos’era?

          • Commento di

            Credo che la presentazione fosse relativa al risultati di ricerca presentati man mano che si scrive la query (l’avrai già notato).

            Però sono più interessato alle eventuali modifiche fatto sotto il cofano e le ripercussioni sulle SERP.

            Purtroppo non ho ancora avuto il tempo d’informarmi stamattina.

    • Commento di

      foto stupende,a mio avviso,quanto di meglio si possa trovare,ogni epoca ha il suo stile,oggi è tuto più esplicito,ma io amo questo tipo di bondage,misto a fetlmisco,beile.

    • Commento di

      Durata de viata a unei centrale termice murale este de 10 ani. In cazuri exceptionale poate sa te tina si mai mult. Iti spun eu, tu esti un caz fericit … Daca mai apare inca o problema la ea eu zic s-o schimbi cu una noua.

    • Commento di

      Tremendous things here. I am very satisfied to peer your post. Thanks a lot and I’m taking a look forward to contact you. Will you kindly drop me a e-mail?

    • generic commenter:The name is Chana with an N. Obama is out to destroy the nation. His backers like Ayers and Soros, and others are out to destroy it. He is 100% on board with them as he has a true dislike for the nation.


Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*